domenica 30 novembre 2008

Pubblicità

domenica 23 novembre 2008

Il litio condiziona il futuro delle auto elettriche e la riduzione dei gas serra

I progetti per le nuove auto elettriche sono in avanzata fase di realizzazione, i prototipi sono apparsi nei Saloni dell'automobile, alcuni modelli sono già in vendita e la domanda da parte dei consumatori è in netta crescita. In pratica, stiamo parlando del futuro dell'auto, un settore in cui tutte le case stanno investendo somme colossali, e che ha anche un determinante risvolto ambientale: le auto elettriche hanno emissioni zero di anidride carbonica, il gas serra causa principale del riscaldamento globale.

Tutto ciò, purtroppo, rischia di essere vanificato dalla scarsità del principale componente delle batterie elettriche: il litio.

Il litio condiziona il futuro delle auto elettriche e la riduzione dei gas serra: è difficile e costoso estrarlo.Il litio è un metallo alcalino che pesa la metà dell'acqua. In sé non è rarissimo, si trova diffuso in gran parte delle rocce, ma è difficile trovarlo in quantità e in combinazioni chimiche tali da poter essere estratto senza costi proibitivi. E il 50% delle riserve conosciute sfruttabili di litio si trova in Bolivia, per la precisione nei laghi salati prosciugati sulle Ande e in particolare nel remoto Salar de Uyuni, la più grande distesa salata del mondo a 3.650 metri di quota, un'area ad alta protezione ambientale.

Le principali compagnie automobilistiche mondiali sono seriamente preoccupate. E anche gli ambientalisti...

martedì 11 novembre 2008

Auto elettriche pratiche

Questa piccola norvegese ha già raggiunto la praticità che ci auspichiamo dalle auto elettriche affinchè possano effettivamente prendere piede. Si ricarica di notte, offre un'autonomia di 200 Km nel ciclo urbano e raggiunge una velocità massima di 100 Km/h. Le batterie agli ioni di litio sono il cuore propulsivo di questa compatta cittadina. TH!NK city è al momento in commercio in Danimarca, Norvegia e Svezia, in attesa di iniziare le consegne in tutta Europa a partire dal 2010. Questa auto elettrica assomiglia a un simpatico rospo, non vi sembra?

Auto elettriche pratiche