sabato 31 ottobre 2009

Pubblicità

domenica 25 ottobre 2009

Le auto elettriche sono il futuro

Le auto elettriche sono il futuro della mobilità sostenibile. A dichiarlo, il presidente di Renault e Nissan, Carlos Ghosn. Le auto eletriche infatti sono a suo parere la soluzione più efficace per i paesi che hanno bisogno di tagliare le loro emissioni pur aumentando il numero di utenti della strada.

Nissan sembra avere una soluzione tecnologica che renderà l'avvento delle auto elettriche molto prossimo. "La sola domanda, afferma, è se dobbiamo essere pronti adesso o attendere 5 anni, quando la tecnologia sarà migliore e i costi, inferiori. Noi crediamo che il momento sia già giunto", ha dichiarato.

Nissan e Renault hanno annunciato un piano congiunto per lanciare modelli disponibili al pubblico in serie a partire dal 2012.
Ghosn ha affermato anche che a differenza delle prime auto elettriche, quelle attuali hanno prestazioni molto migliori e del tutto equivalenti a quelle delle auto a benzina.

Per concludere, egli non ritiene necessari forti investimenti pubblici per stimolare la loro diffusione di massa. Quello però che auspica è una cooperazione tra pubblico e privato così da poter impostare degli standard che consentano l'inizio di una forte crescita. Chissà se qualcuno lo prenderà in parola...

Le auto elettriche sono il futuro

martedì 13 ottobre 2009

Storia dell'auto elettrica

Non tutti sanno che l'auto elettrica fu una tra i primi tipi di automobile ad essere inventata, sperimentata e commercializzata. Era a batteria.

Nel terzo decennio dell'800 l'imprenditore scozzese Robert Anderson inventò la prima carrozza elettrica, nella sua forma più cruda. Lo fece mentre il professore Sibrandus Stratingh di Groningen, in Olanda, progettò una piccola auto elettrica, costruita dal suo assistente Christopher Becker nel 1835.
E' sorprendente notare che anche allora questa grande invenzione era osteggiata da altri forti interessi industriali.

Più avanti nel tempo, il miglioramento delle batterie, dovuto ai francesi Gaston Plante nel 1865 e Camille Faure nel 1881, consentì il fiorire dei veicoli elettrici. Francia e Gran Bretagna furono le prime nazioni testimoni dello sviluppo del mercato delle auto elettriche.

Pochi anni prima del 1900, le auto elettriche detenevano molti record di velocità e di distanze percorse con una carica.

Arrivando al secolo scorso, i veicoli elettrici a batteria, prodotti dalle ditte Anthony Electric, Baker Electric, Detroit Electric ed altri, per un certo tempo vendettero di più rispetto ai veicoli a benzina.

Arrivò quindi la preponderanza commerciale del potente ma inquinante motore a combustione interna, e il resto è storia dei giorni nostri...

Storia dell'auto elettrica

martedì 6 ottobre 2009

Auto elettriche a Roma

Roma sarà la prima città a creare una rete di 150 colonne di ricarica per le auto elettriche. Il progetto si chiama E-mobility Italy, ed è volto a favorire i possessori di auto elettriche, oltre che a incentivarne l’acquisto.

Le stazioni di ricarica per auto elettriche saranno disponibili già a partire dal mese di settembre del 2010. Due terzi di queste colonnine saranno posizionate in punti strategici della città, ad uso di chiunque ne abbia bisogno per ricaricare la batteria della propria vettura, altre 50 saranno destinate all’uso privato.

Dai piani alti di Enel fanno sapere che verrà realizzato un sistema di servizio avanzato, in grado di soddisfare le esigenze degli automobilisti al fine, da una parte, di facilitare e spingere l’uso di veicoli elettrici e, dall’altra parte, di spingere anche il “car sharing” improntato sulla mobilità eco sostenibile.

Io, che sulle auto elettriche ne ho sentite e scritte tante, spero vivamente che agli annunci di Alemanno, Sindaco di Roma, e Fulvio Conti, AD di Enel, seguano presto i fatti. Milano e Brescia si erano unite in un progetto simile, figlio di un’alleanza tra A2A e Renault, ma dal mese di luglio scorso, ovvero da quando è stato annunciato, non se ne sa più nulla.

Auto elettriche a Roma