lunedì 1 marzo 2010

Incentivi alle auto elettriche in Inghilterra

Un incentivo pari al 25 per cento del costo del veicolo elettrico acquistato, fino a un massimo di 5mila sterline: è questo il piano d'azione inglese per favorire la diffusione delle auto elettriche. Lord Adonis, il ministro dei trasporti di Sua Maestà, con il suo governo finanzierà l'operazione con un fondo da 230 milioni di sterline.

Per poter essere acquistabili con incentivo governativo le auto elettriche dovranno soddisfare alcuni essenziali requisiti: garantire una certa autonomia (da 113 chilometri in su) ed essere in grado di percorrere almeno 16 chilometri senza utilizzare carburante di origine fossile. Tutti i veicoli elettrici dovranno garantire una velocità massima di almeno 96 km/h.

L’iniziativa, parte di un programma più vasto per favorire la diffusione dei veicoli a bassissime emissioni, alloca anche una somma di circa 20 milioni di sterline per la realizzazione di 11mila stazioni di ricarica nelle aree di Londra, Milton Keynes e North East, da installare entro il 2013 in luoghi aperti al pubblico e frequentati da automobilisti: parcheggi, palestre o centri benessere su strade ad alto scorrimento, importanti stazioni ferroviarie, aree di sosta e parcheggio di centri commerciali. Di queste, tuttavia, solo 2mila stazioni di ricarica saranno installate l’anno prossimo in concomitanza con il lancio dell’incentivo.

2 commenti:

  1. Comitato Milano Elettrica6 marzo 2010 18:20

    Impressionante! In Europa sono sempre un passo avanti ai... proclami italiali...

    RispondiElimina
  2. Gli incentivi sono l'unico mezzo per favorire la mobilità sostenibile.

    RispondiElimina